Home > Medio Oriente, Siria > Siria. Carri armati entrano a Erbin, bombe su Hama

Siria. Carri armati entrano a Erbin, bombe su Hama

Foto ‘The Syrian Revolution 2011’/Flickr

(NTNN) – Il primo venerdì del Ramadan in Siria è segnato da altre violenze ad Hama, dove l’esercito ha bombardato il distretto di al Hadeer e altri quartieri per sedare la rivolta contro il regime del presidente Bashar al Assad. È il sesto giorno di incursioni militari contro la città ribelle, circondata dai carri armati e senza corrente elettrica.

Il bilancio delle vittime della repressione che prosegue da quattro mesi è difficile da verificare per il divieto di accesso alla stampa internazionale, ma ieri il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, ha parlato di oltre duemila morti che pesano su un regime sempre più isolato dalla comunità internazionale. Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha condannato con una dichiarazione, non vincolante, il pugno di ferro usato da Damasco contro i manifestanti e il Kuwait ha esortato Assad a fermare la sanguinosa repressione, mentre l’Italia due giorni fa ha richiamato il suo ambasciatore.

Il presidente siriano usa il bastone e la carota con gli oppositori. All’offensiva militare contro Hama, ieri ha affiancato l’emanazione di un decreto che autorizza il multipartitismo in Siria, ponendo fine al monopolio del partito Baath, così come chiede da mesi la piazza. (NTNN)

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: