Home > Cyber attivismo, Donne, Iran, Medio Oriente > Iran. Un’altra giornalista arrestata, la prima del 2012

Iran. Un’altra giornalista arrestata, la prima del 2012

Mentre Wikipedia è sul piede di guerra contro i disegni di legge Sopa –Stop Online Piracy Act– e Pipe -Protect IP Act –  che minacciano la libertà di internet, in Iran la libertà di espressione è ancora un miraggio. Si chiama Parastoo Dokouhaki la blogger , giornalista e attivista arrestata dal governo di Teheran, la prima dall’inizio dell’anno. La donna, che aveva osato sfidare il regime dalle pagine del suo blog  ‘ Zan-Nevesht’ – anche in versione inglese ‘The Remains of the day’- è stata accusata di attività contro la sicurezza nazionale iraniana. Stessa accusa anche per un’altra vittima del regime di Mahmud Ahmadinejad. E’ Mohammad Sadegh Arash Honarvar Shojayi, insegnante della scuola religiosa di Qom, che aveva più volte rivendicato un ruolo civile del clero, piuttosto che politico, e aveva denunciato violazione dei diritti umani. L’ecclesiastico aveva osato criticare la dottrina del ‘Velayat faqih’ –la tutela del giurisperito- secondo cui il giurista musulmano ha il compito di sovrintendere a ogni azione del Parlamento così da scongiurare il pericolo di una cattiva interpretazione della legge islamica.

L’accusa da parte del governo di Teheran fu di spionaggio e collaborazione con l’ambasciata tedesca a Teheran finalizzata a una europeizzazione dell’Islam, di opposizione alle basi teologiche islamiche e di attività contro la sicurezza nazionale e lo scorso ottobre Honarvar Shojayi fu condannato a quattro anni di prigione, 500 frustate e 8mila dollari di multa. Dopo lo sciopero della fame che aveva portato al suo rilascio a causa delle sue cagionevoli condizioni di salute, l’insegnante della scuola di Qom è stato nuovamente arrestato. Centinaia i contatti sulla sua pagina FacebookTwitter e sul suo blog.

Barbara Alvino

Questo articolo puoi trovarlo anche su Dgtvonline

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: